Home<<<                                                                                     >>>Foto delle torture ai prigionieri iracheni

Bush, Eisenhower, Patton e le torture
5 maggio 2004

Nel corso della invasione della Sicilia, nella seconda guerra mondiale, i fastidi al Comandate in Capo delle Forze Alleate In Europa,Generale Ike Eisenhower (poi Presidente degli Stati Uniti), gli provengono dal Generale che più ama: George Patton, Comandante della 7^ Armata. Un trascinatore, senza dubbio, ma impulsivo e tracotante. Patton, in visita ai suoi soldati feriti e malati ricoverati in  un ospedale militare, si imbatte in due di loro, che non presentano ferite. Il primo, al quale chiede perchè fosse ricoverato, così risponde: "Signor Generale, credo che siano i nervi". Patton, convinto di trovarsi di fronte ad un "imboscato", lo ingiuria chiamandolo vigliacco. Alla medesima risposta, colpisce con un violento ceffone Il secondo soldato. I due militari non sono simulatori ed uno di essi ha anche la febbre alta. L'episodio  è riferito ad Eisenhower, che si trova al Quartier Generale di Algeri. Egli invia in Sicilia tre emissari che, indipendentemente uno dall'altro, gli confermano l'accaduto. 
Ike, irato, scrive una lettera durissima a Patton. Gli comunica, senza mezzi termini, che, al ripetersi di episodio analogo, gli avrebbe tolto il Comando, da cui ora non lo destituirà ove, di persona, avesse presentato le scuse ai due soldati offesi, al personale dell'ospedale presente all'incidente e se avesse dichiarato agli Ufficiali ed ai soldati della 7^ Armata Americana, di aver ceduto ad un impulso ed assicurato di rispettare profondamente la loro condizione di combattenti di una nazione democratica. Il Generale Patton obbedìsce immediatamente. Si assoggetta umilmente e sinceramente agli atti di costrizione impostagli dal Generale Eisenhower. Non solo, ma scrive ad Ike una lettera contenente questa frase: << Non trovo parole per esprimerti il mio dolore per aver dato a te, cui devo tutto e per cui darei volentieri la vita, motivo di essere scontento di me>>
____________________________________
La bibliografia sarà fornita su richiesta.

__________________________________________________________
Bush, Eisenhower, Patton and the tortures 
May 5 th 2004

During the invasion of Sicily, in the second world war, the Commander  in chief of the Allied Forces in Europe, General Ike Eisenhower (later President of the United States), had many worries originated by the general he loved more: George Patton, Commander of 7 ^ Army. A great leader, without doubt, but impulsive and arrogant. Patton, in visit to a military hospital, came into two men that apparently were not wounded. The first  one, asked why he was in hospital answered "Sir General" I believe because of my nerves". Patton insulted the victim calling him coward. Patton strikes with a slap the second soldier who  gave the same answer. The two soldiers were not simulators; one of them also had the high fever. The episode was reported to Eisenhower, who was in the HQ of Algiers. He sent three emissaries to the place who, independently, one from the other, confirmed him what had happened.
Ike, angry, wrote a hard letter with which he informed Patton that whenever analogous episodes took place, he would be removed from his office; for the moment he won't deprived only under condition that he apologized to the two men, to the personnel of the hospital, present to the accident, and if he assured to the Officers and the soldiers of 7 ^ Army American, that he surrendered to one  impulse  also assuring that he deeply respected their condition of fighting soldiers of a democratic nation. General Patton immediately obeyed and submitted himself to the humiliating actions of constraint imposed by General Eisenhower. Not only, but he wrote a letter to Ike with this sentence: << I have no words to express you my pain in giving you, the man who I owe everything and for whom I would gladly give life, reason to be dissatisfied with me >>

(si ringrazia la dr. Monica Teruggi per la preziosa collaborazione nel tradurre dall'italiano)






____________________________________________________________________________________________________________________
 
giovedì , 06 maggio 2004  (Fonte: Adnkronos)

--------------------------------------------------------------------------------
 





Si apprende, poco dopo la pubblicazione dell'articolo, che
il presidente Usa si e' incontrato con il re Abdallah di Giordania
Bush: ''Chiedo scusa a prigionieri iracheni''
''Rumsfeld e' un ottimo ministro della Difesa e rimarra' nel mio governo''
                                                                                                                         Il presidente americano, George W. Bush

Washington, 6 mag. (Adnkronos) - ''Ho detto al re Abdallah che chiedo scusa ai prigionieri iracheni che hanno sofferto quelle umiliazioni ed alle loro famiglie''. Lo ha detto George Bush parlando nel 'rose garden' della Casa Bianca subito dopo l'incontro con Abdallah di Giordania. E alla richiesta di dimissioni per Ronald Rumsfeld arrivata da alcuni giornali dopo lo scandalo delle torture, Bush ha risposto: ''Rumsfeld e' un eccellente ministro della Difesa, ha servito bene il paese, ha servito il paese durante una guerra. E' una parte importante del mio governo e rimarra' nel mio governo''.

Bush ha ripetuto piu' volte che le foto delle sevizie l'hanno ''nauseato''. ''Sono nauseanti -ha detto- per me e per qualsiasi americano, sono una macchia sull'onore del nostro paese''. Ed ha aggiunto: ''Ho detto al re che i responsabili di questi abusi saranno portati davanti alla giustizia e che le loro azioni non rappresentano i valori del nostro paese''.


______________________________________________________________________________________________________________________  







LINKs_1
links_2
>/index.html          
>La Finanza, i mercati, il trading on line
>www.Altrementi.org
>Wintrader-online trading online con metodo e prrofitto
Qiao Liang e Wang Xiangsui ">alla recensione del libro".
         L'arte della guerra asimmetrica fra terrorismo e globalizzazione.
> Dossier guerra in iraq e terrorismo
>/guerra_iraq_dossier_Iraq_raccolta_saggi_270803.html        
>/index.html     
>supernapoli       
>wintrader  
>napoliland.co  
>www.wintrader- online.com      
>http://www.analisidifesa.it/
>Servizio di documentazione militare/ww.emmegipress.it/
>www.giovannibernardi.it      
>paginedidifesa.it
>http://www.milatos.com/free%20add%20url.asp?menu=91  l'informazione, il quotidiano online  
>http://www.napolichespettacolo.it  il mondo è in guerra  
>warnews.it 
>tuttotrading     
>http://www.analisidifesa.it/links.htm     
  >http://www.analisidifesa.it/     
>http://www.milatos.com/free%20add%20url.asp?menu=91  
>http://www.batkhela.com/
>http://www.scambiovisite.net/cgi-scambiovisite/join.cgi?r=giusbrin39

Giuseppe Brindisi