Le uccisioni mirate dei Capi
La Guerra selettiva
Israele elimina i  leader nemici
di Giuseppe Brindisi
22 aprile 2004


Si va affermando una nuova forma di guerra: la guerra selettiva. La guerra totale ed indiscriminata, che ha caratterizzato tutto il XX secolo, si sta evolvendo verso la guerra senza limiti e selettiva, sia per quanto attiene alla scelta del tipo di obiettivo, sia a riguardo della circoscrizione degli obiettivi scelti   Della guerra senza limiti si è parlato nei saggi "guerra senza limiti" e " la guerra ha mai avuto limiti? "     Si assiste ad una rivoluzione di cui ancora non si è valutata la portata.
La guerra in Iraq è stata essenzialmente  una guerra selettiva per la delimitazione e circoscrizione degli obiettivi. La guerra in Palestina si è avviata addentro nella guerra selettiva per quanto concerne il tipo di obiettivo privilegiato: il capo, il leader, più che la massa ed i gregari. Non che l'efficacia dell'eliminazione del capo o dei capi non fosse conosciuta, ma perchè le tecnologie consentono ora azioni mirate di straordinaria precisione e di desiderato effetto. Mentre, ad esempio, nella seconda guerra mondiale, era perssochè impossibile colpire Hitler o Mussolini con un'azione che non fosse un attentato realizzato con la complicità di appartenenti al  loro entourage.
I CEP (Cerchio di Errore Probabile) possono arrivare oggi a pochi metri per le armi-vettori tele o autoguidati. anche a distanze di migliaia di chilometri. Talchè acquisito l'obiettivo è possibile colpirlo nel segno scelto come con un fucile centrare un bersaglio in un poligono di tiro. La possibilità, poi, di costituire sistemi d'arma con elecotteri, aerei, missili cruise, bombe a guida satellitare o inerziale, offre un ampia capacità di adegamento alle situazioni operative. Se si aggiungr chr le "bombe di profondità" terrestri rendono aleatorio anche il ricorso a bunker, si spiega il crescente ricorso alla guerra selettiva anche in Cecenia.
E' una svolta anche ideologica. La massa esaltata da fascismo e nazismo, cede il passo all'elite, ai capi , "agli aristocratici".

Anche in questo settore Bin Laden si è rivelato un genio del male precursore. L'attacco alle Torri gemelli, al Pentagono, al Presidente degli Stati Uniti-Casa Bianca (fallito per il coraggioso intervento di alcuni passeggeri che hanno fatto precipitare fuori area l'aereo destinato a distruggere la Casa Bianca) anticipano la sistematica eliminazione dei Capi terroristi palestinesi, con interventi mirati condotti da elicotteri all'uopo armati.
Si tatta di una svolta concettuale perchè si formalizza il valore e la responsabilità della leadership, vero cevello che plagia, indirizza, guida le masse. I veri colpevoli non sono mai nè il popolo nè gli adepti, ma coloro che influenzano le masse indirizzandole e convincendole. La guerra , lo si ripete, è scontro di volontà contrapposte (Clausewitz). Le volontà albergano nella mente dell'organismo e non nei sottosistemi degli stessi.
Separare i Capi dai gregari, ideologicamente e fisicamente, è il mezzo più efficace per imporre la propria volontà alla parte contrapposta, La guerra totale ed indiscriminata mira a cogliere la separazione colpendo lo strumento.sostegno del Capo: le masse. La guerra selettiva elimina direttamente il Capo


_______________________________________________________________________________________________________________________________
The killings contemplated of the chiefs 
The selective War
Israel eliminates the hostile leaders 
by Giuseppe Brindisi  
April 22 nd 2004

It is going to affirm a new form of war: the selective war. Is The total and indiscriminate war, that has characterized the whole XX century, is evolving toward the war without limits and selective, both concerning the choice of the type of objective, and in respect to the area of the select objectives About war without limits it's written in the essays "war without limits” and “the war has ever had limits? " we assist to a revolution whose entity is still unknown .The war is not appraised in Iraq  has essentially been a selective war for the delimitation and area of the objectives. The war in Palestine is started deeply in the selective war as it regards the type of privileged objective: the head, the leader, more than the mass and the private soldiers. Not that the effectiveness of the elimination of the head or the heads was not known, but because technologies now allow actions contemplated of extraordinary precision and of desired effect. While, for instance, in the second world war, it was impossible  to strike Hitler or Mussolini with an action that was not an attack realized with the complicity of elements of their entourage.  The CEPs (Circle of Probable Error) they can reach few meters for the weapon-vectors cloths or self-guided today. distances buttocks of thousand of kilometres. Acquired   The objective, it  is possible to strike it in the select sign as with a rifle to  center a target in a polygon of draught. The possibility, then, to constitute systems of weapon with helicopters, airplanes, missile cruises, bombs to satellite guide  offer an ample ability of adaptament to the operational situations. Moreover, if c considered that the "bombs of depth" earthlings make aleatory also the appeal to bunker, the increasing appeal is also explained  to the selective war in Cecenia.  This is' an ideological turn. The mass exalted by fascism and Nazism, surrenders the footstep to the elite, to the heads, "to the aristocrats" .Even in this sector Bin Laden is revealed a genius of the precursory evil. The attack to the Towers twin, to the Pentagon, to the President of States United-White-house (failed thanks to the brave intervention of some momentary ones that have made to fall out area the airplane destined to destroy the White House) they anticipate the systematic elimination of the Palestinian Heads terrorists, with contemplated interventions conducted by helicopters armed to necessity .  It's a conceptual turn because value and  responsibility of the leadership it is formalized, true brain that plagiarizes, addresses, guide the masses. The guilty truths are neither the  people or the followers but those people whoit  catch a cold masses addressing her and convincing her. The war, is repeated, it is clash of contrasted wish (Clausewitz). Wishes lodge in the mind of the organism and not in the subsystems . To divide the Heads from the private soldiers, ideologically and physically is the most effective mean to impose one’s wish to the contrasted part, The total and indiscriminate  war aims, to gather the separation striking Head’s human base the masses.