home<                                               >foto decapitazione nick berg


Armi di Distruzione di Massa tra le principlali cause della guerra in Iraq?
Il più grave errore di Bush nella guerra in Iraq
La guerra in Iraq? un favore a Bin Laden
by Giuseppe Brindisi, 25 apr 04

La causa dichiarata di Bush, per l'invasione dell'Iraq, è stata ed è: abbattere Saddam, pericolosa minaccia per gli USA e per l'Occidente. Saddam possiede armi di distruzione di massa, affermava Bush, egli prima o poi se ne servirà per minacciare l'Occidente o, addirittura, per attentati devastanti contro gli USA.

L'Iraq è stato invaso, le armi di distruzione di massa non si trovano, le Forze USA sono attaccate sistematicamente dalla guerriglia e da  terroristi suicidi che allontanano la pacificazione nel Paese.
La scelta di Saddam, sia come bersaglio della guerra psicologica, sia come entità politica da debellare, per gli scopi che si prefigge l'invasione dell'Iraq, si è rivelata un gravissimo errore.

In altro saggio sulle cause prossime e remote della guerra in Iraq, si osservava che l'11 settembre ed il possesso delle Armi di Distruzione di Massa (ADM), fossero il casus belli per la guerra in Iraq e che le cause decisive si ricollegano  all’acquisizione da parte USA, nel Centro dell'Asia, di un'area strategicamente importantissima per il controllo del Medio Oriente e della Regione a più alto potenziale integralista islamico con appoggiato dagli Stati Canaglia (Iraq, Iran, Afghanistan). E' stata guerra preventiva  alla minaccia geo-strategica, nel cuore del Medio Oriente, di una vasta area teocratica islamica integralista, com’era ed è nei piani di Bin Laden.

Il pericolo di costituzione di tale roccaforte dell'integralismo è ancora reale, ove si consideri, che il temuto effetto domino, riguarda gli Stati con popolazioni  musulmane, - comprese le ex repubbliche sovietiche asiatiche, ed inclusi Pakistan, Siria, Arabia Saudita, Yemen, Kuwait, Sudan ed altri Paesi ad elevata presenza musulmana. L'errore di Bush è stato sapientemente sfruttato dall'Integralismo Islamico. Sunniti e Sciiti si sono liberati del regime di Saddam  grazie alla guerra sostenuta dagli USA e dall'UK.

Tant'è che, la resistenza dell'Esercito di Saddam è stata quasi nulla e  guerriglia ed attentati suicidi, sono iniziati immediatamente dopo il crollo del regime e intensificati dopo la cattura di Saddam.
Dov'erano i kamikaze e la "resistenza" mentre gli americani entravano in Bagdad ed abbattevano regime e simboli di Saddam?.
Si apprestavano ad entrare in azione contro gli USA per prendere in consegna l'Iraq, da sempre considerati nemici dell'islamismo proprio perchè vogliono esportare democrazia e benessere.

Saddam era il peggior nemico dell'integralismo islamico; la sua ideologia, un misto di paganesimo nazista e di assolutismo orientale, si era rivelata la peggior causa di resistenza alla teocrazia Iraniana di Koemenì.
Saddam, alla presa del potere degli Ayatollah in Iran, capì subito che doveva stroncare sul nascere il pericolo della spina nel fianco dell'integralismo islamico di Koemenì.

Gli USA compresero l'opportunità di appoggiarlo, per  contenere la pericolosa neo rivoluzione islamica.

La situazione in Iraq evidenzia chiaramente che, agli integralisti islamici, gli USA sono serviti per liberarsi di Saddam, ed il loro obiettivo è ora liberarsi degli USA (e agirebbero analogamente contro l'ONU ove subentrasse agli Americani)  La Democrazia è per loro un nemico peggiore del Regime di Saddam, come lo è per tutta l'area, dominata da dittatori e dittatorelli, siano essi nella sfera americana, siano in quella islamica.

Gli USA sono lenti a cambiare gli obiettivi propagandistici perchè, dovrebbero, prima di tutto, fare ammenda degli errori concettuali commessi nella impostazione della guerra mediaticae. Bush dovrebbe confessare che le ADM erano un falso scopo per coprire i reali obiettivi di espansionismo, sia pure per motivi di sicurezza strategica.
Non lo può fare subito, per motivi elettorali.

Il valore strategico del controllo dell'Iraq, comne quello dell'Afghanistan, è d’indiscutibile importanza per gli USA, per l'Occidente, per la Russia e persino per la Cina, che conta sulla presenza, nelle aree di confine, di popolazioni a religione islamica. E si sa come vadano d'accordo religione e comunismo.
La Russia, poi, è orlata ad Est, da Stati a forte componente islamica, che potrebbero dar sfogo all'avversità covaya da secoli contro  la Russia Bianca, padrone indiscussa dell'Area da oltre 400 anni, fino alla sparizione dell'impero sovietico.

E' molto probabile che, nel breve termine, si assisterà ad una recrudescenza della guerra-guerriglia in Iraq, perchè obiettivi della difesa USA e dell'offesa integralista, si contrasteranno in un crescendo alimentato dalla percezione della chiave di volta insita nel successo delle entità in conflitto: Islam e Occidente.

.Weapons of Destruction of Mass among the principlalis causes of the war in Iraq? 
The most serious error of Bush in the war in Iraq 
The war in Iraq? a favor to Bin Laden
by Giuseppe Brindisi  apr 25th 04

The declared cause of Bush, for the invasion of Iraq, he has been and it is: to demolish Saddam, dangerous threat for USA and for the West. Saddam possesses weapons of destruction of mass,

Bush affirmed, sooner or later he will serve for threatening the west or, straight, for attacks against USA. Iraq has been invaded, the weapons of destruction of mass are not found, the Strengths USA is systematically attached from the guerrilla and from terrorists suicides that get further the pacification in the Country.

The choice of Saddam, both as target of the psychological war, both as political entity to be defeated, for the purposes that the invasion of Iraq is established, a serious error is revealed. In other essay on the next and remote causes of the war in Iraq, it was observed that on September 11 and the possession of the Weapons of Destruction of Mass (WDM), they were the "casus belli" for the war in Iraq and that the decisive causes are connected aside USA to the acquisition, in the Center of Asia, of an important area strategically for the control of the Middle East and the Region to taller potential Islamic integralist with supported from States Scoundrel (Iraq, Iran, Afghanistan).

Thi is preventive war to the geo-strategic threat, in the heart of the Middle East, of a vast area teocratic, Islamic, integralist, as it was and it is in the plans of Bin Laden. The danger of constitution of such fortress of the integralism is still real, where you are considered, that the feared effect dominates, States concerns with Moslem populations, - understood the ex Asian Soviet republics, and I included Pakistan, Syria, Saudi Arabia, Yemen, Kuwait, Sudan and other Countries to elevated Moslem presence.

The error of Bush is wisely exploited by the Islamic Integralism. Sunniti and Sciiti are freed you some regime of Saddam thanks to the war sustained from USA and from the UK. in fact that, has the resistance of the army of Saddam been almost void and guerrilla and attacks you commit suicide, are they immediately begun after the collapse of the regime and done intensify after the capture of Saddam.

Were are they? the kamikaze and the " resistance "? while the Americans entered Baghdad and they demolished regime and symbols of Saddam?. they were prepared to enter action against USA to take on consignment Iraq, for a long time considered enemies of the proper Islam why they want to export democracy and comfort.

Saddam was the baddest hostile of the Islamic integralism; his ideology, a mixture of Nazi paganism and oriental absolutism, the more bed was revealed it causes of resistance to the Iranian theocracy of Koemenì. Saddam, to the taking of the power of the Ayatollahs in Iran, it immediately understood that it had to slash on to be born the danger of the thorn in the side of the Islamic integralismo of Koemenì.

USA they understood opportunity to support to him to contain the dangerous mole Islamic revolution. The situation in Iraq clearly underlines that, to the Islamic integralists, USA are served for freeing of Saddam, and their objective is to now free some USA (and they would act where likewise against the U.N. it took over to the Americans)  Democracy is for them a worse enemy of the Regime of Saddam, as it is it for the whole area, dominated by dictators , is them in the American sphere, is in that Islamic.

USA are slow to change the propagandist objectives because, they would owe, before everything, to make fine of the errors conceptual salesclerks in the formulation of the war mediaticae. Bush should confess that the WDMs were a forgery purpose to cover the Royal objectives of expansionism, even though for motives safety strategic.not immediately can do him for electoral motives.

The strategic value of the control of Iraq, comne that of Afghanistan, is of indisputable importance for USA, for the west, for Russia and even in China, that counts on the presence, in the areas of border, of religion populations Islamic. And he/she is known how gets along religion and communism.

Russia, is hemmed then, to East, from States to strong Islamic component, that you/they could give outlet to the adversity covaya from centuries against Russia Bianca, master undisputed of the area from over 400 years, up to the disappearance of the Soviet empire.

Very probable it's that, in the brief term, it will be assisted to a recrudescence of the war-guerrilla in Iraq, because objective of the defense USA and of the offended integralist, they will be opposed in a crescendo fed by the perception of the key of inherent time in the success of the entities in conflict: Islam and West.
                                                                                                            links_1
links_2
>/index.html
>La Finanza, i mercati, il trading on line
>www.Altrementi.org
>Wintrader-online trading online con metodo e prrofitto
Qiao Liang e Wang Xiangsui ">alla recensione del libro".
         L'arte della guerra asimmetrica fra terrorismo e globalizzazione.                    
> Dossier guerra in iraq e terrorismo       
>/guerra_iraq_dossier_Iraq_raccolta_saggi_270803.html
>/index.html
>supernapoli
>wintrader
>napoliland
>Servizio di documentazione militare/ww.emmegipress.it           
>http://www.milatos.com/free%20add%20url.asp?menu=91  l'informazione, il quotidiano online                  
>http://www.napolichespettacolo.it  il mondo è in guerra
>warnews.it
http://www.milatos.com/free%20add%20url.asp?menu=91         
>http://www.batkhela.com/
>http://www.scambiovisite.net/cgi-scambiovisite/join.cgi?r=giusbrin39