Gli USA cambiano tattica contro la guerrriglia
Combattimenti notturni, offensiva, uso di apparati per la visione notturna
di Giuseppe Brindisi
1 dicembre 2003

Gli americani stanno cambiando la tattica dell’antiguerriglia. Dalla forma di difesa prevalentemente passiva si sta passando a quella attiva e reattiva in ambiente notturno

La nuova tattica dà i primi risultati. Negli scontri di stanotte le forze USA hanno ucciso 46 guerriglieri iracheni. Circa 20 soldati USA sono stati feriti.
Le forze antiguerriglia privilegiano i combattimenti notturni. E’ una svolta nella tattica dell’antiguerriglia delle forze armate a tecnologia avanzata il passaggio ad operazioni in ambiente notturno.  

L’oscurità, fino a poco tempo fa, premia la guerriglia e le azioni di sabotaggio; favorisce la sorpresa. Chi attacca conosce, di norma, le posizioni del difensore e le misure di protezione attive e passive. Il difensore, costretto a subire l’iniziativa dell’avversario favorito dall’oscurità, “brancola nel buio”. Radar ed altri sensori  attenuano ma non eliminano lo sfavore delle tenebre per chi si difende. L’efficacia e la diffusione, fino al singolo combattente, degli apparati per la visione notturna riducono a valori insignificanti la protezione dell’oscurità.

Le forze di guerriglia, di norma meno dotate di mezzi tecnologici avanzati, perdono un fattore determinante per la sorpresa e la difesa dalla reazione avversaria: l’oscurità.
Il combattimento notturno diviene preferibile per le forze di antiguerriglia, sia per sorvegliare, sia per reagire agli attacchi dei guerriglieri e dei sabotatori.

Anche le altre attività tattiche e logistiche delle forze dotate di apparati per la visione notturna sono avvantaggiate. Così come nella seconda guerra mondiale per i bombardamenti aerei notturni, la notte è come il giorno per chi utilizza diffusamente la tecnologia per la visione notturna. Chi non li possiede, di notte è nudo.

Gli eserciti dei paesi a tecnologia avanzata dovrebbero evitare di esporsi durante il giorno ed operare di notte; creare per l’avversario, condizioni di disagio e di insicurezza.

Di certo, le forze di guerriglia adegueranno le tecniche alla nuova situazione, ma saranno gravemente in pericolo in questa fase di ripresa d’iniziativa dei “regolari”. Di qui l’importanza capitale di adeguamento rapido. Il vantaggio andrà via via attenuandosi.

Ancora una volta l’inteligence ha un peso enorme nelle forme particolari di lotta. C’è già una spasmodica ricerca dei guerriglieri a  dotarsi di apparati all’infrarosso e ad amplificazione di luce. Il settore produttivo e commerciale della tecnologia per la visione notturna, assume maggiore  importanza strategica. Purtroppo, in occidente, è possibile comprare anche dal libero commercio, cannocchiali e visori per vedere di notte. E' il caso di rivedere le norme per il commercio di questo materiale strategico?


 
USA change tactic against the guerrilla 
Nighttime fights, offensive, use of apparatuses for the nighttime vision 
di Giuseppe Brindisi 
December 1 st 2003 

The Americans are changing the tactic of the anti guerrillia. From the form of predominantly passive defense it is being passed to that active and reactive in environment notturnoLa new tactic it gives the first results. In the clashes of tonight the strengths USA has killed 46 Iraq guerrilleros.

Around 20 soldiers USA they have been hurt. The strengths anti guerrilla privileges the nighttime fights. It is a turn in the tactic of the anti guerrilla of the armed strengths to advanced technology. The obscurity, up to a little while ago it rewards the guerrilla and the actions of sabotage,; it favors the surprise. Who attaches it knows, as a rule, the positions of the defender and the active and passive measures of protection.

The defender, forced to suffer the adversary's initiative favored by the obscurity, “it gropes in the dark”. Radar and other sensors attenuate but don't eliminate the disfavor of the darkness for the one whom defends. The effectiveness and the diffusion, up to the single fighter, of the apparatuses for the nighttime vision they reduce the protection of the obscurity to meaningless values.

Her strengths of guerrilla, as a rule less endowed with advanced technological means, pardon a conclusive factor for the surprise and the defense from the ennemy reaction: the obscurity. The nighttime fight becomes, now, convenient for the strengths of antiguerriglia both to guard both  to react to the attacks of the guerrilleros and the saboteurs.
 
The other tactical activities and logistics of the strengths endowed with apparatuses for the nighttime vision are also benefited. As in the second world war for the nighttime aerial bombardments, the night is as the day for the one that diffusedly uses technology for the nighttime vision. Who doesn't possess them, at night it is naked.

The armies of the technology countries advanced you/they should avoid to compromise during the day and to operate at night; creare per l’avversario, condizioni di disagio e di insicurezza. Of certain, the strengths of guerrilla will conform techniques to the new situation, but they will seriously be in danger in this phase of resumption of initiative of the “regular”. Of here the capital importance of rapid adjustment.

The advantage go as attenuate itself. 
Once more the inteligence it has an enormous weight in the particular forms of struggle. There is already a spasmodic search of the guerrilleros to equipped him with apparatuses to the infrared one and to amplification of light. The productive and commercial sector of the technology for the nighttime vision assumes great strategic importance. terrorism
Click here to add text.
Home page                                  La guerra in Iraq attraverso le immagini>>>dossier foto                          Link a guerra in Iraq e a terrorismo