guerra e tecnologia guerra e tecnologia guerra e tecnologia guerra e tecnologia di Giuseppe Brindisi
Home page       La guerra in Iraq attraverso le immagini>>>dossier foto Link a guerra in Iraq e a terrorismo

                         


GUERRA E TECNOLOGIA

Secondo conflitto mondiale: I Giapponesi decidono di impiegare i Kamikaze (1). La Marina degli Stati Uniti, e non solo,   percepisce la propria grande vulnerabilità alla nuova terribile minaccia. Altro che smart bomb!  La contraerea è inefficace contro questi missili, a guida umana, che piombano in picchiata sulle navi da guerra USA. Una tecnologia, però, si rivela decisiva nella difesa navale: la radar spoletta. Il sonar lo è contro i micidiali attacchi degli U-boat nell’Atlantico. L’ Atomica, infine, piega definitivamente la volontà del Giappone.
L’intellettualità Giapponese è  stupita dalla capacità di reazione tecnologica degli americani. L’umanità entra nell’Era atomica, dopo la pietra, il bronzo e  il ferro, è il fuoco nucleare , l’Arma Assoluta a determinare la grande svolta. Non di minor importanza, per la Guerra e per la Pace è la scoperta della Pennicillina.
Un'area ben definita di intellettualità occidentale, non perde occasione per dichiarare  propria avversione per la scienza e la tecnica, fingendo di non capire che non sono le scoperte scientifiche ad essere buone o cattive, pulite o sporche, ma la natura umana. La Scienza è avversata da quelli che hanno una visione dogmatica dell’esistenza umana. Essa genera dubbi piuttosto che certezze e il dubbio è il nemico peggiore per i nemici della democrazia.
Guerra e sviluppo tecnologico formano innegabilmente  entità inscindibile. 
In quale misura il grado di sviluppo tecnologico, incide  sulle probabilità di successo?
Nei sistemi di Difesa/Offesa la parte tecnologica è più importante di quell’umana?
E’ indubbio che l’uomo sia  l’elemento fondamentale di qualsiasi sistema bellico come altrettanto è indubbio che gli strumenti di cui si avvale l’uomo per combattere abbiano un’importanza indiscutibile per amplificare le capacità umane.
L’evoluzione tecnologica è evoluzione dei sistemi per l'amplificazione dell’energia umana. Fino alla scoperta del “fuoco nucleare” questa amplificazione è quasi elusivamente fisica.  Altri sistemi amplificano, ancora, le capacità sensoriali ed i sistemi di comunicazione consentono la diffusione delle informazioni senza limiti di distanze ed in tempo reale.
Con l’avvento del computer, per la prima volta, si amplificano le capacità mentali dell’uomo. L’essere più intelligente, l’uomo,  imbrigliato dai limiti di velocità di calcolo e d’elaborazione propri dell’essere umano, può per la prima volta svolgere elaborazioni  logiche in tempi ridottissimi e scambiare dati ed informazioni a ritmi impensabili solo qualche decennio addietro. L’integrazione  computer  mezzi di comunicazione elettronici, determinano l’ingresso nell’Era dell’Informazione.
Già al termine del secondo conflitto mondiale il generale  Geroge S. Patton, afferma,  rivolto agli americani: “Dobbiamo combattere la guerra impiegando macchine sul terreno, e nell'aria, al massimo delle nostre capacità ... » (George S. Patton, "La guerra, come io l'ho conosciuta", 1947).
Nessuno può negare che gli USA abbiano proseguito in tal senso.
Ora è semplicemente ozioso discutere sulla reale importanza della tecnologia ai fini delle capacità offensive e difensive. Chi lo fa, appartiene, di solito, all’area dell’antiamericanismo
Un tema strettamente collegato è quello di tecnologia e  guerra “pulita”
Non possono esistere guerre “pulite” perché la guerra è lotta per piegare la volontà dell’avversario alla propria essenzialmente con l’impiego della forza distruttiva delle armi che, giacché prodotto umano, sono imperfette e di precisione limitata da logiche probabilistiche.

Giuseppe Brindisi

Note
(1)   assolutamente imparagonabili agli attuali uomini bomba islamici, perché s’immolavano   contro obiettivi militari e con le insegne nipponiche ben visibili sulla carlinga dei loro aerei
guerra e tecnologia

Guerra e Tecnologia

cause prossime remote della guerra in iraq, analisi alla luce della dottrina bush sulla guerra preventiva e sul nuovo ordine mondiale. politica di difesa ed invio contingente militare italiano in jraq. la politica internazionale e strategia degli usa per

Guerra In Iraq

(c) Copyright 2003

C > AL DOSSIER GUERRA, SCIENZA, TECNOLOGIA , INTELLIGENZA ARTIFICIALE, ROBOTICA